Devi bere quella acqua lasciata fuori? Scopri i rischi nascosti

Image

Bere acqua è essenziale per mantenere la nostra salute e il benessere, ma cosa succede quando lasciamo l’acqua fuori per un po’ di tempo?

Ci sono rischi per la nostra salute? In questo articolo esploreremo la sicurezza di bere acqua dopo che è stata lasciata fuori per un periodo prolungato.

Cosa succede all’acqua quando viene lasciata fuori?

Ci siamo passati tutti: lasciare una bottiglia d’acqua sulla scrivania per tutto il weekend, avere troppi bicchieri d’acqua sparsi per la casa o lasciare un bicchiere sul comodino per giorni.

Ma è sicuro bere quest’acqua dopo un po’ di tempo?

Innanzitutto, quando l’acqua viene lasciata esposta all’aria per otto o più ore, il biossido di carbonio nell’aria inizia a mescolarsi con essa.

Questa reazione chimica porta alla formazione di acido debole, riducendo il pH dell’acqua.

Sebbene quest’acqua sia ancora sicura da bere, il cambiamento di pH potrebbe alterarne il sapore.

Un altro fattore da considerare è che ogni volta che si prende un sorso d’acqua dal bicchiere o dalla bottiglia, vengono introdotti nuovi batteri, generalmente provenienti dalla bocca o dalle mani.

Questi batteri, sebbene generalmente innocui, possono proliferare più rapidamente se l’acqua viene esposta a calore, come all’interno di un’auto in estate.

Il materiale del contenitore è importante?

Il materiale del contenitore influisce molto sulla sicurezza dell’acqua lasciata fuori.

Le bottiglie di plastica, ad esempio, possono rilasciare sostanze chimiche nocive come il BPA (bisfenolo A), un noto distruttore endocrino.

Anche le bottiglie di plastica senza BPA possono rilasciare altre sostanze chimiche in determinate condizioni, come il calore o l’esposizione diretta alla luce solare.

Leggi  Allontana i serpenti con queste strategie efficaci per mantenere la tua casa sicura

Le bottiglie di vetro o metallo sono generalmente preferibili.

Tuttavia, le bottiglie di metallo possono riscaldarsi rapidamente, accelerando la crescita dei batteri.

Pertanto, è importante scegliere un contenitore adeguato in base alle circostanze in cui verrà utilizzato.

Consigli per mantenere l’acqua sicura

Per garantire che la vostra acqua rimanga sicura da bere, ecco alcuni consigli utili:

  • Mantenete l’acqua coperta e utilizzate contenitori di vetro o metallo.
  • Scegliete bottiglie riutilizzabili con tappi a vite per proteggere l’acqua dai batteri delle mani o dalla borsa in cui viene trasportata.
  • Se l’acqua è rimasta nella bottiglia per molto tempo, offrite gli ultimi sorsi alle piante di casa.
  • Conservate le bottiglie di plastica monouso in un luogo fresco e buio e prestate attenzione alla data di scadenza.
  • Evitate di bere acqua che è stata lasciata in un’auto calda per un lungo periodo di tempo.
  • Se siete immunocompromessi, è meglio utilizzare un bicchiere o una bottiglia pulita ogni giorno.
  • Non condividete l’acqua con altri per evitare la diffusione di germi.

Sostanzialmente, finché non condividete la vostra acqua con altre persone e non la lasciate in condizioni estreme per una settimana, probabilmente è sicura da bere anche se è rimasta fuori per un giorno o più.

Tuttavia, per essere assolutamente sicuri, è meglio usare un bicchiere o una bottiglia pulita ogni giorno, non solo per mantenere l’acqua fresca, ma anche per incoraggiarvi a bere di più. Buona idratazione!